<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1126676760698405&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Un risparmio energetico intelligente

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on email
Un risparmio energetico intelligente
Abbattere gli sprechi fino al 30%: è questo l'obiettivo di intelliplant di Clivet, un sistema ideato per rendere meno “energivori” gli edifici multifunzionali come centri commerciali, hotel, ospedali e cliniche

Un risparmio energetico intelligente.

Gli effetti sempre più evidenti del cambiamento climatico rendono la transizione energetica un processo non più procrastinabile. Il modo più efficace di farlo è quello di partire dagli edifici più “energivori”, come centri commerciali, i centri direzionali, gli edifici complessi e multifunzionali come uffici, hotel, ospedali e cliniche per alimentare i quali è necessaria una grande quantità di energia. Obiettivo: ottenere un risparmio energetico intelligente. In queste strutture il sistema di climatizzazione rappresenta quasi la metà del consumo totale dell’edificio. Clivet propone un sistema in grado di ridurre gli sprechi, gestire la sovrapproduzione di energia e ottimizzare la manutenzione degli impianti. Si chiama Intelliplant. Luca Davide Martini (nella foto), Operations, R&D and Quality Director dell’azienda spiega come funziona.

«L’utilizzo del sistema Intelliplant – dice Martini – permette di ottenere un risparmio medio diretto del 15% rispetto ai sistemi di controllo convenzionali che si basano su logiche di controllo predefinite in fase di avviamento. Il sistema utilizza, infatti, algoritmi di controllo dinamici che si adeguano alle condizioni di carico dell’edificio e alle condizioni operative delle unità termofrigorifere in centrale, seguendo il comportamento degli impianti sulla base del reale stato di occupazione e funzionalità. Questo continuo adattamento corrisponde ad un sensibile abbattimento dei consumi elettrici, tanto che in condizioni estreme si possono registrare risparmi superiori al 30%».

Iscriviti alla newsletter gratuita

In che modo interviene il sistema per abbattere i costi?

Principalmente in due modi. Il primo è diretto ovvero il risparmio energetico derivante dalla modalità con cui Intelliplant agisce sull’impianto con le proprie logiche di ottimizzazione. Queste logiche sono in grado di controllare tutti i componenti della centrale e ridurre i consumi elettrici derivanti dal loro funzionamento. Il secondo, quello indiretto, consiste nella continua verifica dei livelli prestazionali delle unità termofrigorifere e, grazie alla comparazione dei livelli prestazionali rispetto ai parametri progettuali, Intelliplant è in grado di determinare eventuali difformità operative e prevedere il conseguente degrado prestazionale. Questo crea consapevolezza in chi conduce gli impianti circa l’impatto economico, suggerendo opportune azioni correttive per ripristinare i livelli di efficienza attesi. Il vantaggio in termini di risparmio energetico nel lungo periodo è enorme, anche se spesso non quantificabile dagli energy manager che non hanno a loro disposizione queste informazioni. Con questo sistema i nostri clienti possono migliorare la conduzione degli impianti, passando di fatto da una manutenzione standard a una manutenzione preventiva più specifica e mirata a effettuare solo quanto necessario, abbattendo i costi dei materiali impiegati e, soprattutto, del tempo degli interventi e delle trasferte.

Per quali strutture è indicato?

Non ci sono limiti di applicabilità: Intelliplant consente di ottenere benefici in qualsiasi tipologia di impianto idronico centralizzato adibito sia alla climatizzazione per il comfort sia per i processi industriali. Possiamo quindi utilizzarlo in edifici complessi e multifunzionali come uffici, hotel, centri commerciali, ospedali e cliniche, ma anche in data center e processi produttivi nel campo farmaceutico, alimentare e nell’automotive.

In quante strutture è già stato utilizzato e qual è la prospettiva di diffusione del sistema?

A oggi abbiamo due installazioni operative presso la nostra sede di Feltre, uno per l’ottimizzazione del comfort negli uffici di “Clivet live” e un altro per il controllo del nostro nuovo Innovation Centre. I test proseguono ormai da oltre un anno, perché è importante verificare sul campo con severe sessioni di test funzionali la tecnologia prima di renderla disponibile al mercato. Stiamo realizzando i primi sistemi in alcune importanti realtà sia in Italia che in Europa. L’ottimizzazione è uno dei punti fondamentali per ridurre la carbon footprint globale e prevediamo che vi sarà ampia richiesta e diffusione per queste soluzioni.

 

(Box)

I vantaggi dell’ottimizzazione

Il sistema Intelliplant consente a diversi elementi – sistemi di recupero di calore, compressori inverter, unità free cooling – di convivere per cooperare in completa efficienza ed armonia e trasformare complessi sistemi energivori in soluzioni efficienti a basso impatto ambientale. Questo può avvenire grazie ad algoritmi di controllo evoluti che sfruttano al loro massimo le più moderne tecnologie. In questo modo è possibile ottenere: l’abbattimento del consumo elettrico complessivo di centrale, la massima flessibilità nella progettazione degli impianti meccanici, la riduzione degli sprechi derivanti dalla sovrapproduzione di energia termica tipici delle logiche di controllo delle risorse in regime di “sequenza fissa”, una migliore stabilizzazione dell’impianto e la riduzione stress termici e meccanici delle unità con conseguente riduzione delle attività di manutenzione. (F.M.)

(Un risparmio energetico intelligente).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

css.php

Benvenuto!

Accedi al tuo account

Non sei ancora registrato?