Obiettivo “All Electric Society”

È un concetto basato sui risultati di ricercatori e ingegneri di università, istituzioni e aziende di tutto il mondo che promuove un futuro a emissioni zero. In questo scenario l’elettricità pulita sarà disponibile ovunque attraverso un sistema energetico intersettoriale e basato sull’elettricità generata da fonti rinnovabili

Il cambiamento climatico è diventata ormai una realtà incontrovertibile e in questo contesto l’industria – e in particolare l’ingegneria elettrica e la tecnologia dell’informazione – deve necessariamente contribuire a plasmare il futuro. Per creare efficienza energetica nel consumo e nella generazione di energia a emissioni zero, è necessario collegare tutti i settori che partecipano al ciclo energetico, in modo che possano comunicare tra loro. La digitalizzazione gioca un ruolo decisivo, perché, senza la generazione e l’elaborazione di dati digitali, questo networking intelligente, il cosiddetto accoppiamento di settore, non sarà possibile. Questo è il motivo per cui Phoenix Contact ritiene la trasformazione digitale uno dei fattori abilitanti che rende possibile la All Electric Society.

Per approfondire questo tema cruciale ci siamo avvalsi della collaborazione del Corporate & Brand Communication Team di Phoenix Contact.

 

Clicca qui per iscriverti alla newsletter di Transizione ecologica Italia: è gratis!

 

L’accoppiamento settoriale

La “All Electric Society” è un concetto basato sui risultati della ricerca di scienziati e ingegneri di università, istituzioni e aziende di tutto il mondo che promuove un futuro a emissioni zero. In questo scenario l’elettricità pulita sarà disponibile ovunque attraverso un sistema energetico intersettoriale e basato sull’elettricità generata da fonti rinnovabili. L’attuazione di questa visione si fonda sulla combinazione intelligente di tutti i settori che partecipano al ciclo energetico: elettrificazione, digitalizzazione e automazione.

Tramite un approccio noto come accoppiamento settoriale, l’energia non solo sarà utilizzabile sotto forma di elettricità, ma verrà anche utilizzata nelle infrastrutture e nelle tecnologie esistenti come gasdotti, impianti di stoccaggio del gas, generazione combinata di energia elettrica e calore e stazioni di servizio. Per creare efficienza energetica nel consumo e nella generazione di energia a emissioni zero, è necessario collegare tutti i settori che partecipano al ciclo energetico, in modo che possano comunicare tra loro.

 

L’applicazione switch

Zebotec, parte del Gruppo Baywa r.e., gestisce la progettazione, la costruzione e la commercializzazione di impianti fotovoltaici, ed è responsabile dei sistemi di monitoraggio e controllo. L’azienda ha avuto ottime esperienze con i managed ed unmanaged switch della serie FL Switch 2200 nonché con i componenti WLAN di Phoenix Contact. Werner Neff, CEO di Zebotec ha commentato: «I dispositivi sono “industrial grade” e quindi abbastanza robusti da soddisfare i nostri requisiti di elevata disponibilità. Utilizzeremo i concetti di interconnessione anche nelle future centrali fotovoltaiche».


 

Tecnologie abilitanti per un futuro green

Come anticipato, è necessario un accoppiamento completo dei settori energia, trasporti, edifici, infrastrutture e industria. I dati e le funzioni devono, quindi, essere scambiati tra i singoli settori per bilanciare la produzione e il consumo di energia. Ciò richiede sistemi All Electric Societyintelligenti, elettrificazione, digitalizzazione e automazione: le competenze fondamentali di Phoenix Contact. L’azienda sta dando il suo apporto per un mondo climaticamente neutrale, contribuendo attivamente con il proprio know-how industriale e di digitalizzazione allo sviluppo congiunto di un ecosistema tecnico ed economico globale nei settori dell’elettricità e dell’energia.

Ad esempio, l’ecosistema PLCnext Technology, composto da hardware e software di programmazione, rispettivamente PLCnext Control e PLCnext Engineer, è stato implementato nella centrale elettrica di Huntorf in Germania e integra in modo sicuro la tecnologia esistente e obsoleta nel sistema di controllo. La svolta energetica pone, infatti, nuove sfide per le centrali di produzione dell’energia elettrica, che devono essere modernizzate in modo da soddisfare le esigenze future. In questo contesto l’ecosistema PLCnext Technology permette l’espansione tecnica degli impianti esistenti grazie alla sua apertura e compatibilità. Oltretutto, tecnologie che oggi potrebbero non esistere ancora, potranno essere facilmente integrate nell’ecosistema in un secondo momento, ad esempio, tramite le applicazioni del PLCnext Store. In questo modo gli impianti saranno a prova di futuro anche per i prossimi decenni.

 

Vuoi abbonarti a Transizione ecologica Italia? Clicca qui

 

Dietro agli impianti fotovoltaici

Per garantire la stabilità della rete e la sicurezza dell’approvvigionamento elettrico, anche gli impianti fotovoltaici sono chiamati a dare il loro contributo. Un’interconnessione basata su Ethernet, sia cablata sia senza fili, assicura la trasmissione a prova di errore dei dati diagnostici e dei comandi di controllo. Inoltre, per una rete più stabile è possibile configurare ogni linea come rete virtuale separata (VLAN), per evitare che le aree dell’impianto scambino involontariamente dati tra loro. In alcuni casi, come impianti fotovoltaici su specchi d’acqua, diventa estremamente importante dotare le stazioni di un’interconnessione Ethernet senza fili, come WLAN.

 

L’impegno per il clima

Per consolidare il proprio ruolo attivo sulla via della transizione energetica e del cambiamento climatico, Phoenix Contact è diventata un’azienda sostenitrice della Fondazione 2°. Questa iniziativa, del fondatore dott. Michael Otto (Otto Group Hamburg), persegue l’obiettivo di sollecitare la politica a stabilire condizioni economiche quadro efficaci per la protezione del clima. Le dimensioni tecniche del cambiamento climatico e della transizione energetica trasformano le sfide in grandi opportunità e nell’immagine della All Electric Society Phoenix Contact vede la risposta alle grandi domande del nostro tempo, perché l’energia carbonio-neutrale sarà il fattore chiave per conciliare la protezione del clima e la prosperità globale. E Phoenix Contact partecipa in prima linea a questo sviluppo in qualità di precursore per i propri partner e clienti.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome

css.php