Una community per vincere le sfide della sostenibilità integrale

Sostenabitaly è nata con lo scopo di accompagnare persone, imprese e organizzazioni verso obiettivi tangibili e concreti

Una community per vincere le sfide della sostenibilità; ma quella integrale. Perché, in verità, si fa presto a dire sostenibilità; ma quanto a fondo occorre andare perché si possa trasformare un’impresa in una realtà davvero sostenibile? Forse sarebbe più opportuno chiedersi: quanto occorre alzarsi in volo per vedere integralmente la sostenibilità come una sorta di (eco)sistema composto da diversi campi di azione tra loro legati quali il sociale, l’economico e l’ambientale?

Proprio a questo scopo è nata Sostenabitaly, community che accompagna persone, imprese e organizzazioni verso la sostenibilità integrale.

 

La mission

Sostenabitaly si è posta la mission di essere una sorta di “ecosistema” la cui biodiversità è al servizio di un dialogo su idee e progetti capaci di innescare un cambiamento di mentalità di persone e imprese. Funzionale a questo mutamento è la promozione della sostenibilità in termini integrali, abbracciando ogni aspetto delle scelte quotidiane di aziende e persone, nella convinzione che la sostenibilità deve essere una scelta di tipo integrale.

L’esigenza nasce dal fatto che, attualmente, la maggior parte delle imprese, spinte dalla regolamentazione del mercato da parte di istituzioni nazionali e internazionali, intraprende un percorso di transizione sostenibile spesso senza comprendere realmente l’importanza del paradigma socioculturale o limitandone la visione al suo solo approccio green; cavalcando, insomma, al meglio un’onda passeggera.

 

Clicca qui per iscriverti alla newsletter di Transizione ecologica Italia: è gratis!

 

Uno sguardo “nuovo”

Luca Alici, ideatore di Sostenabitaly e professore di filosofia politica all’Università di Perugia

Luca Alici, ideatore di Sostenabitaly e professore di filosofia politica all’Università di Perugia, interpreta così questo momento storico: «La sostenibilità vive un paradosso: mai è stata così necessaria, così invocata e di moda; eppure risulta già così inflazionata da apparire svuotata, spesso persino sfruttata, rischiando di perdere profondità e fecondità. Sostenere quel che deve crescere è il primo atto di responsabilità. Oggi, quindi, è necessario sostenere la sostenibilità. Certo, occorrono delle metriche, ma serve anche riconoscere alla sostenibilità una vocazione culturale, che si intesti l’obiettivo di cucire finalmente imprese e comunità, relazioni e generazioni per cambiare integralmente lo stare insieme delle persone».

 

 

Sostenibilità e inclusione

Per lanciare e promuovere la nuova piattaforma, lo scorso settembre è partito il Sostenabitaly Tour con gli influencer Two Twins, che hanno viaggiato per l’Italia alla ricerca delle realtà italiane che hanno fatto della sostenibilità un valore preponderante della propria attività. La prima tappa ha interessato Made in Carcere, un marchio nato nel 2007 con lo scopo principale di dare una seconda opportunità alle donne detenute e una doppia vita ai tessuti: un messaggio di speranza, di concretezza e di solidarietà, ma anche di libertà e di rispetto per l’ambiente.


 

La piattaforma

Francesco Santioli, ideatore e Ceo di Sostenabitaly

Il progetto si concretizza nella creazione di una piattaforma (www.sostenabitaly.it/formazione) di informazione, formazione e consulenza per imprenditori, giovani professionisti, manager, freelance e aziende, dedicata interamente alla sostenibilità: un luogo virtuale, ma nel contempo reale nell’accompagnare, con azioni locali, le sfide per il cambiamento globale, dove far incontrare “nativi sostenibili” e mondo delle PMI. Sostenabitaly è la società benefit proprietaria di questa piattaforma che intende raccogliere all’interno di un unico “spazio” la visione e le storie, le teorie e le pratiche di tutte le persone e le organizzazioni che in Italia stanno offrendo un approccio concreto e innovativo per la diffusione delle pratiche di sostenibilità, dai singoli alle imprese.

Francesco Santioli, ideatore e Ceo di Sostenabitaly, ha spiegato: «Ognuno di noi deve abbracciare il paradigma della sostenibilità iniziando a compiere scelte consapevoli e responsabili già da oggi, ma guardando a domani; solo così potremo davvero immaginare e costruire insieme una società migliore, una società non più “educata” a pane e massimizzazione del profitto, che smetta di sfruttare e dominare, ma che piuttosto aiuti persone organizzazioni a riscoprirsi in relazione. La sostenibilità significa un atteggiamento sostenibile nei confronti delle persone, dell’ambiente, di tutta l’umanità».

 

Il capitale umano

Gabriele Gabrielli, ideatore di Sostenabitaly e Ceo dello studio Gabrielli Associati

Gabriele Gabrielli, ideatore di Sostenabitaly e Ceo dello Studio Gabrielli Associati, imprenditore, coach, consulente e docente alla Luiss Guido Carli ha sottolineato come sia fondamentale l’apporto delle persone poiché la sostenibilità passa dalla costruzione di relazioni di cura con i collaboratori e tutti gli altri stakeholder, con un’attenzione particolare alle comunità e al territorio.

«Nel percorso di sostenibilità c’è anche la gestione delle persone. È una tappa decisiva per il paradigma della sostenibilità secondo il quale la gestione dell’impresa deve perseguire contestualmente risultati positivi di natura economico-finanziaria, sociale e di impatto ambientale».

 

 

I 17 obiettivi per lo sviluppo sostenibile

L’Organizzazione delle Nazioni Unite ha stilato un programma di obiettivi di Sustainable Development Goals (SGD) sottoscritto dai governi dei 193 Stati membri nel 2015, che consiste nell’impegno dei paesi a rispettare gli intenti e raggiungere uno o più obiettivi di sostenibilità entro il 2030.

  1. Povertà Zero
  2. Fame Zero
  3. Buona salute e benessere per le persone
  4. Educazione paritaria e di qualità
  5. Parità di genere
  6. Acqua pulita e servizi igienico-sanitari
  7. Energia pulita e accessibile
  8. Lavoro dignitoso e crescita economica
  9. Imprese, Innovazione e Infrastrutture
  10. Ridurre le disuguaglianze
  11. Città e comunità sostenibili
  12. Consumo e produzione responsabile
  13. I cambiamenti del clima
  14. Vita sott’acqua
  15. Vita sulla terra
  16. Pace, giustizia e istituzioni solide
  17. Partnership per gli obiettivi

Lascia un commento

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome

css.php