Transizione ecologica Italia

Transizione ecologica Italia

Il nuovo sistema informativo del Gruppo editoriale Tecniche Nuove è stato concepito per essere uno strumento pratico al servizio di imprese, professionisti e pubblica amministrazione in tema di sostenibilità ambientale.

Iscriviti alla newsletter!

 

Transizione ecologica Italia: i temi

Iniziative, case history, strumenti tecnologici, prodotti, soluzioni pratiche. Transizione ecologica Italia vuole accompagnare tutti gli attori impegnati nel cambiamento in atto sulla strada della trasformazione. Obiettivo: crescere nel rispetto dell’ambiente.

Transizione ecologica Italia: la newsletter gratuita

E per non perderti neppure uno dei contenuti – pubblicati sia sulla rivista sia sul sito www.transizioneecologicaitalia.it – iscrivi alla newsletter gratuita. Bastano pochi click per essere anche tu protagonista del mutamento epocale che stiamo vivendo.

Iscriviti alla newsletter

Il progetto complessivo

Ancora una volta, nei momenti di maggiore difficoltà economica, il Gruppo editoriale Tecniche Nuove si fa parte attiva per sostenere le aziende dal punto di vista dell’informazione professionale e della comunicazione mirata.

È con questo spirito che nasce la nuova piattaforma (rivista+sito web+eventi + libri) dedicata a uno dei temi maggiormente sentiti in questi ultimi anni: la transizione ecologica. Un tema ormai così urgente che lo stesso ministero dell’Ambiente – dopo l’insediamento del nuovo governo Draghi –  ha cambiato denominazione in «Ministero della Transizione ecologica», appunto, incorporando fra i propri obiettivi anche competenze di tipo economico.

Transizione ecologica Italia

Transizione ecologica Italia – questo il nome della nuova iniziativa editoriale di Tecniche Nuove – sarà il principale ponte fra le aziende e il mercato, un mercato che in questo momento si sta dimostrando particolarmente sensibile ai temi della sostenibilità ambientale.

Ma quali saranno gli asset su cui si muoverà Transizione ecologica Italia?

Sostanzialmente tre:

1.     Informazioni sugli strumenti – tecnologici e non solo – che le aziende possono adottare per rendere più sostenibile, dal punto di vista ambientale, la propria attività produttiva.

2.     Informazioni su che cosa le aziende hanno fatto nel concreto (case history) per favorire questo tipo di transizione rendendo il proprio processo produttivo più in linea con le nuove istanze del new green deal.

3.     Informazioni su come comunicare al meglio la sostenibilità ambientale delle proprie proposte, ben sapendo che il consumatore (professionale e privato) ormai ha raggiunto maturità e consapevolezza tali da essere sempre più orientato, nella scelta, verso prodotti e tecnologie che rispettano l’ambiente.

Il target

Transizione Ecologica Italia raggiungerà un vasto pubblico di soggetti (acquirenti “diretti” o suggeritori d’acquisto) che potranno influire concretamente nelle scelte aziendali: consulenti ambientali, energy manager, HSE manager, Esco (Energy service company), facility manager e anche tecnici della pubblica amministrazione perché nel processo di transizione ecologica sono interessante non solo le aziende, ma anche le istituzioni.

Complessivamente il target raggiunto sarà di circa 295mila lettori della rivista (formato tabloid) e 285 mila lettori della newsletter che veicolerà i contenuti del sito.