Power generation: sicura sì, ma anche sostenibile

Power generation: sicura sì, ma anche sostenibile. Quasi la totalità delle attività comprendenti il settore primario, secondario e terziario, necessitano di molta energia per il loro funzionamento. Quando c’è bisogno di tanti kW, senza interruzione, come è possibile garantire un’erogazione efficiente, sicura e al contempo sostenibile? Abbiamo girato la domanda a MT MilanTractor Spa, azienda che vanta un know-how di 50 anni nel settore della power generation.

 

Acquisto o noleggio?

MT è una società specializzata nel noleggio di gruppi elettrogeni, torri fari, cabine di trasformazione e banchi di carico, in grado di realizzare stazioni d’energia temporanee, anche di grandi potenze. Inoltre, per il settore “Costruzioni”, l’azienda gestisce progetti speciali su commessa ad alto contenuto di ingegneria, operando soprattutto nel settore Oil&Gas per il mercato estero, con riferimento particolare a impianti onshore e offshore.

Ma è meglio acquistare o noleggiare un impianto di generazione di potenza? «La scelta» ci spiega Andrea Leoni, direttore operativo di MT MilanTractor «varia a seconda di quale sia la migliore soluzione per l’utilizzatore finale, soggetta a una molteplicità di variabili». Se si ha certezza di un continuo utilizzo, l’acquisto di un nuovo gruppo elettrogeno è comunque da ponderare soprattutto in riferimento alla sua potenza che, se superiore rispetto al fabbisogno dell’attività servita, comporta un consumo di carburante eccessivo rispetto alle reali esigenze energetiche, con conseguente aumento di emissioni e di costi.

 

Ogni attività ha esigenze specifiche e i limiti sono facilmente evitabili puntando sul noleggio dei gruppi elettrogeni, che vengono così forniti “su misura”. Sul sito internet di MT è presente l’Energy Finder Milantractor che permette di trovare la soluzione più adatta alle proprie esigenze.

«Il nostro servizio di noleggio» spiega Andrea Leoni «garantisce numerosi vantaggi per il cliente finale, partendo da un’attenta valutazione delle necessità del cliente. Ci occupiamo del corretto dimensionamento degli impianti, della logistica e della relativa messa in esercizio. Ma non finisce qui, per noi è solo l’inizio. Infatti, il cliente viene seguito anche per quanto riguarda gli aspetti manutentivi, durante l’utilizzo dell’impianto, oltre al nostro Servizio Energia con l’adempimento degli obblighi fiscali previsti dalla legge». L’azienda provvede poi a monitorare dalla control room presso la sede, lo stato di funzionamento dell’intera flotta noleggio gruppi elettrogeni. In questo modo garantisce un’attenta gestione dei rifornimenti e degli interventi manutentivi.

 

Clicca qui per iscriverti alla newsletter di Transizione ecologica Italia: è gratis!

 

Il tema delle emissioni

Nel settore in cui opera MT, caratterizzato dalla necessità di avere grandi potenze a disposizione, all’ordine del giorno c’è il tema delle emissioni in atmosfera dei motori endotermici. «Alcune nazioni stanno già affrontando questo argomento» ha aggiunto Leoni «con specifiche legislazioni interne. Per quanto riguarda il settore noleggio, noi risolviamo questo problema andando costantemente a rinnovare la nostra flotta con macchinari di ultima generazione. Avere un parco macchine giovane e di recente costruzione, contribuisce ad essere più efficiente e performante».

 

Stage V

Il regolamento europeo 2016/1628, il cosiddetto STAGE V, definisce le linee guida e i limiti delle emissioni dei gas per i motori diesel. Si tratta di un regolamento che mira ad ottenere un abbattimento delle emissioni e che va ad influire sulla progettazione dei gruppi elettrogeni mobili, una tipologia di prodotto che fa parte delle macchine mobili non stradali.

Per rispettare la normativa e garantire la conformità del gruppo elettrogeno è necessaria l’installazione di speciali impianti di abbattimento gas di scarico. «Quest’anno» spiega il direttore operativo di MT «provvederemo ad inserire in flotta i nuovi gruppi elettrogeni conformi alla normativa Stage V, un regolamento che rappresenta una rivoluzione nel nostro settore, un vero e proprio salto in avanti in tema di emissioni. Stiamo parlando di motori dotati di sistemi abbattimento inquinanti (DPF+SCR) ad altissima efficienza. Come è giusto che sia, bisogna sapersi rinnovare e dare la dovuta attenzione alle nuove tecnologie».

 

Verso nuovi sistemi

Pur operando da 50 anni nel settore energia e power generation – cosa che ha intenzione di continuare a fare nel prossimo futuro – MT MilanTractor sta anche valutando l’efficacia dei nuovi sistemi di generazione ibrida, accumulo d’energia ed idrogeno. «Le potenze con cui operiamo noi» ha aggiunto Leoni «non sono paragonabili a quelle del settore automotive. Pur essendo la tecnologia condivisibile, le nostre potenze sono di gran lunga superiori. Per questo motivo stiamo valutando le migliori soluzioni da introdurre nella nostra flotta noleggio».

Due casi di pronto intervento

Grazie a un alternatore che si serve di un motore a combustione interna diesel o benzina, i gruppi elettrogeni riescono a produrre energia elettrica in modo autonomo, svincolandosi da tutti i limiti dettati dalla rete elettrica. Il pronto intervento in caso di emergenza edPower generation interruzione dell’erogazione di elettricità dalla rete è molto importante: MT porta a termine quotidianamente in modo efficace ed efficiente interventi di emergenza. Esempi recenti sono stati il guasto elettrico improvviso di un cinema milanese, risolto entro poche ore grazie ad un gruppo elettrogeno da 400 KVA e una linea elettrica da 75 metri e l’installazione di una centrale da 4,2 MVA a 20 kV presso un impianto idroelettrico situato nel cuore delle Alpi per compensare la mancanza di energia elettrica causata da una manutenzione programmata delle linee di alta tensione.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome

css.php