Fotovoltaico: un settore in continua evoluzione

Fotovoltaico: è un settore in continua evoluzione. Le tecnologie legate agli impianti rinnovabili cambiano, infatti, in modo veloce. Per questo, chi decide di ricorrere a questo tipo di fonte energetica deve accertarsi di trovarsi di fronte alla più recente soluzione, talvolta dovendosi orientare tra tantissime offerte. In questo senso, l’unico aiuto valido è la corretta scelta del giusto interlocutore, quindi un produttore in grado di offrire sistemi completi per il risparmio energetico e soluzioni per la gestione intelligente dell’energia. Uno di essi è la multinazionale di origine asiatica Chint.

Clicca qui per iscriverti alla newsletter di Transizione ecologica Italia: è gratis!

 

Un’offerta completa

All’inizio del 2020, Chint ha introdotto nel mercato italiano una nuova offerta legata alle energie rinnovabili, ampliando in modo significativo il proprio catalogo che già includeva apparecchiature elettriche di bassa tensione, sistemi per la trasmissione e la distribuzione dell’energia in media e alta tensione, strumenti di misura, componenti per l’automazione industriale e componenti elettrici per il settore residenziale.

Grazie all’integrazione tra le divisioni specializzate, tra cui Astronergy (moduli fotovoltaici ad alta efficienza) e Chint Power Systems (inverter e sistemi di accumulo), l’azienda è oggi in grado di fornire soluzioni a 360 gradi come moduli fotovoltaici mono e policristallini, inverter, cavi solari, sistemi di protezione DC e AC, quadri stringa e lato AC e sistemi di ricarica per veicoli elettrici.

 

L’effetto mismatch

È un fenomeno legato al fatto che, in una catena di pannelli collegati in serie, la produzione di ogni unità si adegua a quella della più debole. Il risultato è un rendimento medio dell’impianto fotovoltaico inferiore a quello medio dei singoli pannelli per il.


 

I moduli fotovoltaici multi-Busbar half-cut cell

Il modulo di potenza intermedia, AstroSemi da 440-455W, con 144 celle da 166 mm e notevoli dimensioni

Tra i prodotti maggiormente apprezzati dal mercato nazionale nel primo semestre 2021 spiccano i moduli fotovoltaici monocristallini ad alta efficienza AstroSemi by Astronergy, con potenze fino a 595Wp, in grado di garantire massima robustezza, tecnologie innovative e alti livelli di resistenza anche in condizioni climatiche impervie. In particolare, i moduli sono testati per resistere all’urto della grandine (sfere di 25 mm di diametro alla velocità di 23 m/s), con carico meccanico massimo di 5400 Pa.

L’innovativa tecnologia half-cut cell consente di aumentare la potenza del modulo e ridurre

lo stress della cella, aumentandone la resistenza. Il modulo continua a essere efficiente anche in caso di ombre proiettate sulla superficie, con riduzione dell’effetto mismatch, e l’impiego di celle multi-Busbar riduce il rischio di microfratture interne, con conseguente aumento dell’output generale.

La gamma AstroSemi presenta moduli da 120, 144 e 156 celle, con efficienza massima fino al 21,5%. La dimensione delle celle varia da 158.75 mm a 166 mm fino a 182 mm nelle versioni più potenti. Il modulo più richiesto dal mercato è AstroSemi CHSM60M-HC 370-380W, con 120 celle da 166 mm e dimensioni di 1765x1048x35 mm, particolarmente indicato per applicazioni di tipo residenziale e commerciale. Il modulo di potenza intermedia, AstroSemi CHSM72M-HC 440-455W, con 144 celle da 166 mm e dimensioni notevoli (2108x1048x35 mm), si è dimostrato, invece, più adatto per applicazioni in ambito commerciale, per impianti industriali e per grandi impianti fotovoltaici.

Dal secondo semestre 2021 i riflettori sono puntati anche su altri due prodotti della stessa gamma: AstroSemi CHSM78M-HC 580-595W e AstroSemi CHSM60M(BL)-HC 355-365W.

 

L'azienda: la storia...

Chint è stata fondata nel 1984 a Wenzhou in Cina, mentre in Italia è presente da oltre 10 anni. Grazie ad un’ampia gamma di prodotti disponibili a magazzino e a una piattaforma logistica condivisa con la casa madre, Chint Italia è in grado di offrire soluzioni personalizzate per qualsiasi esigenza, che spaziano dalla componentistica elettrica per la bassa, media e alta tensione, all’automazione industriale e al fotovoltaico.


 

Moduli bifacciali e compatti

Nel corso del 2021 un certo interesse ha coinvolto anche la gamma di moduli bifacciali AstroTwins, in grado di catturare la luce solare da entrambi i lati, garantendo così maggiore efficienza e livelli di produzione superiori.

L’ultimo trimestre del 2021 si è chiuso, invece, con l’introduzione di un nuovo modulo monocristallino dalle caratteristiche decisamente performanti. Si tratta di Astro 5 s, con 108 celle da 182 mm e potenza fino a 410Wp, disponibile nella versione con cornice silver e in versione black per una maggiore integrazione architettonica. La caratteristica distintiva è la dimensione compatta (1078x1133x30 mm): il nuovo modulo si sviluppa in larghezza e si riduce in altezza, mantenendo un’efficienza elevata fino a 21.3% e garantendo ottime prestazioni con un’occupazione minore superficie.

 

Un futuro sempre più green

In qualità di fornitore di soluzioni intelligenti per la Green Energy, Chint è attivamente coinvolta nella realizzazione di prodotti che impiegano fonti rinnovabili e si sta adoperando per una transizione verso la produzione di energia a basse emissioni di carbonio.

 

... e l' 'impegno per lo sviluppo sostenibile

L’investimento di CHINT nel mondo delle rinnovabili è accompagnato da un impegno sempre maggiore nello sviluppo sostenibile. La multinazionale ha recentemente aderito al United nations global compact (Ungc), una delle più grandi iniziative di sostenibilità aziendale al mondo, fondata nel 2000, che ad oggi conta più di 9.500 aziende aderenti e 3.000 iscritti a livello internazionale.

Lo sviluppo sostenibile è una tema di interesse globale e più di 100 paesi in tutto il mondo sono attualmente impegnati nel raggiungere l’obiettivo comune della “Carbon neutrality” mediante la promozione di una serie di cambiamenti economici e sociali in diversi ambiti, tra cui l’economia, l’energia, l’ambiente e il clima.

 

Lascia un commento

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome

css.php