<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1126676760698405&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Grandi imprese

Un risparmio energetico intelligente

Un risparmio energetico intelligente

Abbattere gli sprechi fino al 30%: è questo l’obiettivo di intelliplant di Clivet, un sistema ideato per rendere meno “energivori” gli edifici multifunzionali come centri commerciali, hotel, ospedali e cliniche

> Continua a leggere
Idrogeno certificato

Idrogeno certificato

Una risorsa che, almeno in Italia, paga un certo ritardo rispetto ad altri Paesi europei: Olanda, Regno Unito e Germania. Gli operatori si sono mossi con cautela in attesa di conferme da parte del mercato e di un piano generale di sostegno. Ora però si è oltrepassato il punto di non ritorno, come spiega Diego De Rosa (nella foto) product manager “Idrogeno” di Kiwa Italia

> Continua a leggere
Pompe di calore

Pompe di calore: una tecnologia in prima linea

Il PNIEC italiano prevede una riduzione dei consumi al 2030 pari al 43% dell’energia primaria e al 39,7% di quella finale. E questo è possibile solo con un massivo intervento di riqualificazione energetica degli edifici esistenti. Le pompe di calore possono essere uno strumento efficace per raggiungere lo scopo, come spiega Baxi Spa

> Continua a leggere
TÜV Italia

TÜV Italia: lungo un cammino complesso

Un ente di certificazione con un obiettivo chiaro: consentire il progresso tutelando le persone, l’ambiente e le risorse dai rischi connessi alla tecnologia. Oggi Tüv italia deve assolvere il compito di supportare le aziende nel percorso di transizione verso la sostenibilità

> Continua a leggere
Risparmiare acqua

Risparmiare acqua, colorando i tessuti

Depurazione come pre-condizione al riutilizzo industriale. Non si tratta solo di un dovere verso l’ambiente, ma anche di una strategia per migliorare l’efficienza produttiva, riducendo contemporaneamente i costi connessi all’utilizzo di risorse naturali. Da Benetton un’esperienza interessante come caso studio applicabile anche in altri ambiti

> Continua a leggere
Fotovoltaico e biogas

Fotovoltaico e biogas: la manutenzione fa la differenza

Nei due ambiti, questo tipo di attività sta facendo passi da gigante, grazie soprattutto allo sviluppo delle tecnologie digitali e all’offerta di servizi innovativi che garantiscono un controllo in tempo reale delle prestazioni degli impianti. Lo testimonia Massimo La Gioia, amministratore delegato di LT Rinnovabili

> Continua a leggere
Mobilità elettrica

Mobilità elettrica: servono le infrastrutture

La sensibilità al tema è di sicuro aumentata negli ultimi anni e a esprimerla sono sia le aziende sia i consumatori privati. Ma mentre l’Europa corre, l’Italia insegue. I motivi li spiega Gaetano Belluccio, managing director e-mobility di FIMER. Come recuperare terreno? Rendere più veloce ed economico il “rifornimento”. E aumentando la capillarità dei punti di ricarica. Senza dimenticare l’ambito domestico

> Continua a leggere
Ricariche elettriche

Ricariche elettriche: multiutility che vanno oltre

Come è possibile far evolvere lo sviluppo della mobilità elettrica nei diversi comuni italiani, da Nord a Sud, in modo che l’acquisto di un veicolo a zero emissioni possa essere una scelta comoda e premiante? La risposta più ovvia è: incrementando la presenza di infrastrutture di ricarica. Ma chi se ne deve occupare? Un esempio virtuoso è rappresentato da una delle principali realtà italiane del settore: Acea

> Continua a leggere
css.php